L’Importanza dell’Incoraggiamento

incoraggiamento-blog

Le Scritture pongono un’enfasi particolare su questo aspetto, ricordando, al tempo stesso, che ci vogliono grandi risorse per essere in grado di incoraggiare gli altri, specialmente quando nella vita si è sottoposti alle medesime difficoltà che affronta colui che vuoi rinfrancare con parole di incoraggiamento. Dio, attraverso l’esempio fornito da Davide, ci rivela come le persone possono continuare a essere incoraggiate in modo opportuno, e questo consente loro di incoraggiare gli altri, anche quando stanno attraversando lotte e difficoltà non indifferenti.

In I Samuele 30 c’è un brano interessante che illustra questa verità in modo adeguato. Considerando il suo background e tenendo conto dell’esperienza militare di cui godeva, potremmo dire che Davide era sostanzialmente un guerriero e il Signore non gli ha permesso di costruire il Tempio, anche se lo desiderava ardentemente. Nella sua vita avventurosa, si trovò spesso in prima linea, in occasione di molte battaglie cruente. Poteva contare su molti uomini leali e devoti che non erano soltanto dei soldati ma anche degli amici a livello personale. Un giorno, facendo ritorno in città con i suoi uomini, dopo essere stato impegnato in una campagna militare, il suo carattere e l’autorevolezza di cui godeva furono messi alla prova. Quando tornarono a Siclag, gli Amalechiti, i nemici di Davide, avevano condotto un’incursione contro la città, catturando le donne e tutti quelli che si trovavano in quel luogo. Non avevano ucciso nessuno, ma li avevano rapiti. Quando Davide e i suoi uomini tornarono in città, la trovarono completamente incendiata, e si resero immediatamente conto che le loro mogli e figli erano stati rapiti. A quel punto tutti si misero a piangere costernati. Passato il primo momento di commozione, i guerrieri di Davide iniziarono a discutere sull’opportunità di lapidarlo.

A questo punto, Davide era piuttosto turbato dal fatto che la sua famiglia fosse stata catturata, era addolorato perché tutti erano stati rapiti, e certamente non sapeva se vi erano feriti, o forse addirittura dei morti. Egli visse questo dramma personalmente, ma poi capì che i suoi uomini intendevano addirittura lapidarlo: pensavano che lui fosse responsabile della cattura delle loro famiglie e volevano porre fine alla sua vita. Che cosa fece Davide quando le circostanze si stavano abbattendo su di lui come una tempesta? Dove avrebbe potuto trovare incoraggiamento? In Samuele 30:6 troviamo scritto che “Davide si fortificò nel Signore, nel suo Dio”, o come dice il termine ebraico, “trovò coraggio [incoraggiamento] nel Signore”. Che grande testimonianza sul modo migliore di ricevere forza e sostegno! Dove si può cercare e ottenere tutto ciò, se non alla presenza del Signore? Pertanto, dopo essere stato incoraggiato direttamente da Dio, Davide fu in grado di radunare le sue truppe per mettersi alla ricerca di mogli e figli. Pensa, c’è stato un momento in cui gli uomini volevano lapidare Davide, ma l’incoraggiamento che lui ha ricevuto dal Signore, è stato in grado di trasformare la loro ostilità in devozione, suscitando una rinnovata disponibilità a seguirlo!

L’intera scena sarebbe stata completamente diversa se Davide stesso non avesse trasformato l’incoraggiamento che aveva ricevuto, in una ferma esortazione rivolta ai suoi uomini. Ora noi sappiamo la fine della storia, ma loro non la conoscevano affatto. Tuttavia quei soldati continuarono a inseguire i nemici e li raggiunsero, riprendendosi le loro famiglie. E, come affermano le Scritture, tutto è stato ripristinato e nulla è andato perduto. Gli incoraggiatori possono trovare la forza e il sostegno iniziale direttamente nel Signore, e non hanno bisogno di nessun altro aiuto! Tuttavia, è giusto ricordare che in particolari momenti di sconforto, ci vuole una sincera ricerca di Dio. In effetti, di fronte alla necessità di essere incoraggiati, il Signore si serve spesso di altre persone: amici, familiari, colleghi di lavoro e vicini di casa. E certamente noi ne abbiamo bisogno e possiamo trarre grande beneficio! “Dio è … un aiuto sempre pronto nelle difficoltà” (Salmo 46:1), quindi la “parola detta a tempo” ci impone una priorità: assicurati di rivolgerti a Lui per ricevere l’aiuto di cui hai bisogno! Nelle pagine che seguono, considereremo vari aspetti dell’incoraggiamento: cos’è, perché è così necessario, come può essere fornito e molti altri dettagli di questa meravigliosa attitudine e disciplina.

SPUNTI DI RIFLESSIONE PER PASSARE ALL’AZIONE

• Davide era un uomo secondo il cuore di Dio, ma anche lui aveva bisogno di essere incoraggiato in circostanze difficili e del tutto impreviste. In tali circostanze ha cercato intenzionalmente il proprio incoraggiamento direttamente dal Signore.

• Suggerisci due o tre modi per identificare il bisogno e quindi incoraggiare dolcemente qualcuno che fa parte della tua cerchia. Ma prima, in che modo dovresti preparare il tuo cuore per offrire questo incoraggiamento agli altri?

 


 

Articolo tratto da “Incoraggiamento”
Clicca sull’immagine per ordinarlo!