Cosa Fare Prima del Matrimonio

prep-matrimonio-blog

Quali sono le domande più importanti che dobbiamo rivolgerci, e che probabilmente non ci siamo ancora rivolti, a causa delle emozioni convulse che accompagnano il periodo del fidanzamento?

 

Le cose difficili vanno discusse adesso

Prima del matrimonio cercate insieme di discutere quante più questioni difficili vi è possibile, gioverà alla vostra relazione. È molto più frustrante e pericoloso dover affrontare dopo le nozze qualcosa di cui avreste dovuto parlare prima. Quindi, non vergognarti di intraprendere conversazioni e dibattiti di qualsiasi genere con la tua fidanzata, pensando che il fidanzamento sia un momento per cercare di evitare i conflitti. In realtà, è questo il momento per vivere ogni tipo di conflitto che può verificarsi anche in seguito. Se pensi che tu possa eludere i conflitti adesso perché ci sarà un momento più opportuno in seguito, ti stai sbagliando. Se pensi che dovresti scongiurare i conflitti adesso perché un fidanzamento incantevole è la premessa per un ma – trimonio incantevole, ti stai sbagliando di grosso.

 

Invece, questo è il vero motivo per cui il fidanzamento o il corteggiamento è stato progettato: massima esposizione a ciò che ciascuno di voi pensa, crede, sente e fa, sia abitualmente sia occasionalmente. Nessun segreto e nessuna verità nascosta. Non vuoi che il matrimonio sia fondato sull’ignoranza, ma sulla fiducia, a fronte di qualunque verità.

 

Leadership spirituale

La prossima cosa che vorrei dirti è che questi sono dei mesi d’oro per riuscire a impostare i modelli di leadership spirituale che desideri vivere. Prendi l’iniziativa di leggere la Bibbia con la tua futura sposa, cogli ogni occasione per pregare, pensare, studiare e parlare insieme a lei di ogni genere di realtà biblica e spirituale. Assicurati che la vostra teologia vi trovi sufficientemente in accordo.

Questa non è un’aspettativa fittizia o di secondaria importanza. Se volete ritrovarvi uniti “spalla a spalla” nel matrimonio per un grande scopo, che è la sua ragione principale, dovete necessariamente camminare nella stessa direzione. Questo significa che dovete vedere Dio alla stessa maniera, Cristo e lo Spirito Santo, la fede, l’amore, la salvezza, il paradiso e l’inferno, Satana e il peccato, la santità e l’ubbidienza, tutte queste cose sostanzialmente allo stesso modo.

Altrimenti, tirare le briglie comincerà a diventare molto doloroso e vi strattonerete a vicenda in direzioni spirituali diverse. Quel che è più probabile inoltre è qualcosa di ancora più pericoloso: che nel vostro matrimonio a poco a poco si smetta di parlare di cose spirituali. Dunque prendi l’iniziativa e scava in profondità in ogni area possibile della vita spirituale in questi giorni a tua disposizione.

 

Trascorrete individualmente del tempo con Dio

Un consiglio utile a entrambi è quello di tener sempre a mente che la vostra comunione personale di fede e gioia, speranza e ubbidienza verso il Signore Gesù è fondamentale per la sopravvivenza e la prosperità del vostro matrimonio. I matrimoni che ho visto sfasciarsi si sono rotti di pari passo con il lacerarsi della vita spirituale individuale dei coniugi. Quando uno dei due o entrambi i membri della coppia si allontana da Gesù in un modo o nell’altro, ecco che le loro risorse spirituali per gestire anche i semplici conflitti quotidiani iniziano a svanire.

Non pensate che soltanto i momenti che trascorrete insieme possano essere in grado di rafforzare il matrimonio. Molto più importante, e questo può sembrare un’esagerazione ma ci ho riflettuto e continuerò a sostenerlo, molto più importante è ciò che fate quando siete distanti l’uno dall’altra, quando ognuno di voi incontra Gesù personalmente e si consacra nuovamente a Lui, più e più volte, di modo tale che la vostra devozione a Cristo sia assolutamente incrollabile e la vostra esperienza personale della Sua Persona profondamente appagante. Quando dico “separatamente”, intendo personalmente, presentandovi come singoli individui davanti a Cristo. Quando due persone operano spinte da quella relazione profonda personale con il Signore, il matrimonio durerà. E non soltanto resisterà, ma prospererà nella gioia e sarà fecondo.

 

Manifestazioni di amore e cura

Inoltre, fra le centinaia di cose che dovrebbero e che potrebbe- ro esser dette, eccone un’ultima che occorre precisare, valida per entrambi ma specialmente per te perché uomo in questa relazione: non dare per scontato che il tuo affetto per la tua futura sposa sia conosciuto e avvertito da lei. Invece, fa sì che le tue labbra lo esprimano più e più volte. Impegnati a farlo, da oggi fino alla fine della vostra vita insieme. Trova anche dei modi nuovi per dirlo, non soltanto mostrarlo, ma dirlo!

Molti uomini sposati pensano: “Insomma, lo dimostro: guadagno da vivere, la curo, la proteggo…”. Sì, questo va bene. Mostralo. Compi quel genere di azioni che lei ama che tu faccia. E non metterle semplicemente in pratica, esprimi quel che senti. Dichiaralo (e in modi diversi quando sarai sposato!) con espressioni di gioia, apprezzamento, ammirazione, affetto e piacere. Nei tuoi voti nuziali, spero che vorrai promettere di prenderti cura di lei prima di tutti gli altri, e di metter da parte chiunque altro per esser unito soltanto a lei. Metti la stessa cura e lo stesso affetto nelle parole che le rivolgi ogni giorno. Questo farà sì che possiate condividere una grande gioia e un profondo legame dell’anima a un livello meravigliosamente profondo e felice.

Detto questo, ho un avvertimento da fare: ricorda che c’è un monito nella Bibbia ed è quello di non svegliare l’amore finché non sia il momento giusto: “… non svegliate, non svegliate l’amore mio, finché lei non lo desideri!” (Cantico dei Cantici 2:7). Penso che il significato che dobbiamo trarne, tra le altre cose, è che ci sia la possibilità di immergersi nel Cantico dei Cantici in modo prematuro e inappropriato, perché il linguaggio utilizzato può far scaturire una condotta prematura. Ma correrò comunque il rischio dicendoti questo: leggi questo libro delle Scritture e scopri di cosa ti sto parlando. Impara a dirle, mentre la guardi, quanto è cara al tuo cuore. Che Dio benedica questa stagione del vostro fidanzamento.

 

 

 

 


 

Articolo tratto da “Prepararsi al Matrimonio”
Clicca sull’immagine per ordinarlo!

  ,