L’Aspetto Più Offensivo del Cristianesimo

strade-cielo-blog

Nel corso degli anni ho fatto diverse apparizioni allo show della Fox News, The O’Reilly Factor. Quello che apprezzo maggiormente di Bill O’Reilly è la sua disponibilità a ospitare nel suo programma persone con cui non è d’accordo (come il sottoscritto).

Sebbene The O’Reilly Factor si occupi principalmente di argomenti secolari, ogni volta che Bill m’invita per affrontare qualche tema religioso la conversazione invariabilmente tocca l’argomento di cui trattiamo in questo libro: l’esclusività di Gesù Cristo.

In una recente intervista sulla connessione tra Islam e terrorismo, ho parlato dei tratti violenti di Maometto, il fondatore dell’Islam. Bill mi chiese: “Come dobbiamo considerare l’Islam? Dovremmo abbracciare i nostri vicini musulmani?”.

“Assolutamente sì”, dissi. “Io dico alla mia comunità che, come cristiani, dobbiamo pregare per i musulmani. Dobbiamo pregare e fare tutto il possibile per presentare loro la fede in Gesù Cristo”.

Avevo la sensazione che la mia risposta avrebbe potuto provocare una reazione… ed è puntualmente accaduto.

“Stai dicendo che dovremmo evangelizzarli?”, chiese Bill, probabilmente sapendo quale sarebbe stata la mia risposta.

“Certamente!”, ho affermato senza il minimo indugio, “insegno alla mia congregazione…”.

Bill m’interruppe con un’altra domanda. “Significa fare ciò che hai appena fatto, tuttavia, presentando Maometto come un violento? È questa la tattica che utilizzi?”, chiese con un sorriso.

“Be’, devo battermi per la verità”, dissi. “E la verità è che l’Islam è una religione falsa, costruita su un libro falso, scritto da un profeta falso”, spiegai.

A seguito di quell’intervista lo show ricevette un diluvio di commenti, alcuni positivi, altri decisamente negativi. Durante la puntata seguente, Bill propose un’e-mail giunta da un ascoltatore: “Ogni volta che appare in trasmissione il Pastore Jeffress sembra ragionevole, ma per me perde tutta la sua attendibilità nel momento stesso in cui afferma che la sua via è l’unica che consente di raggiungere il cielo”.

O’Reilly ha commentato correttamente: “Questo è esattamente quello in cui credono gli evangelici”.

Quell’intervista, e le reazioni che ne seguirono, mi hanno ricordato che il più grande ostacolo per i non credenti che si accostano alla fede in Cristo è il problema del suo carattere esclusivo. Nella vostra presentazione del Cristianesimo potete sembrare “ragionevoli”, ma fidatevi, quando affermate che la fede in Cristo è l’unica via per raggiungere il cielo, anche voi perderete immediatamente “tutta la vostra attendibilità”.

Preparato per la domanda?

Proprio mentre stavo scrivendo queste frasi, ho ricevuto un’e-mail da un membro di chiesa che mi chiedeva se poteva portare a cena un ospite che intendeva pormi una domanda. “Non è una cristiana, poiché non riesce ad accettare l’idea che esista un solo modo per raggiungere il cielo. Volevo avvertirti, in modo che tu fossi preparato ad affrontare questa domanda”.

Personalmente ritengo di essere in grado di gestire questo dilemma, soprattutto perché ho trascorso mesi ad approfondire e scrivere su quest’argomento, ma il vero obiettivo di questo libro è aiutarvi a essere pronti ad articolare e difendere questa verità fondamentale della fede cristiana. Dobbiamo comprendere la dottrina dell’esclusività di Cristo in modo da poter rispondere quando le persone ci chiedono: “Ma le religioni non portano tutte al cielo?”.

La realtà della salvezza unicamente per mezzo di Cristo non è qualcosa che dovremmo eliminare dalle conversazioni con i non credenti, nella convinzione che questo li allontani dal regno dei cieli. Al contrario, è l’unico modo per invitarli a entrare. La cosa più amabile che possiamo fare per la nostra famiglia, per gli amici, e per le altre persone non credenti nell’ambito delle nostre conoscenze, è comunicare chiaramente questa dottrina essenziale.

Come vedremo, la risposta alla domanda è: “Non tutte le strade portano in cielo, ma l’unica strada che conduce alla salvezza si ottiene per mezzo della fede in Cristo”. Come cristiani che credono nella Bibbia, dobbiamo essere pronti e disposti a condividere in modo inclusivo un Evangelo decisamente esclusivo.

Risposte chiare a domande comuni

Ogni volta che affrontiamo la questione dell’esclusività di Gesù Cristo in vista della salvezza, ci sono diverse obiezioni che emergono quasi inevitabilmente, come ad esempio: “Cosa ne sarà delle persone che hanno vissuto prima di Cristo?”, e “Cosa ne sarà dei bambini e degli adulti con problemi mentali che non sono in grado di comprendere l’Evangelo?”, e ancora “Qual è il destino di quelli che non hanno mai ascoltato il messaggio dell’Evangelo?”. Come pastore, devo affrontare continuamente domande di questo genere. E se avete avuto qualche conversazione con degli amici non credenti, analizzando il tema della salvezza solus Christi, credo che queste domande vi saranno assolutamente familiari. Come dovremmo rispondere a questi interrogativi che nascono così spesso nel momento in cui condividiamo la Parola di Dio? In questo libro proverò a dare delle risposte bibliche alle sette obiezioni più comuni a fronte della pretesa di esclusività da parte di Cristo. I capitoli che seguono vi permetteranno di aiutare quelli che onestamente stanno lottando con queste argomentazioni. Tuttavia, sia chiaro che lo scopo di questo libro non è quello di fornire munizioni per sparare ai non credenti in occasione di qualche duello verbale. Ho partecipato a un numero sufficiente di dibattiti pubblici e di accese conversazioni private su questioni spirituali, per capire che è possibile vincere una battaglia a livello retorico, ma al tempo stesso perdere la guerra spirituale, considerando che abbiamo a che fare con l’anima eterna di una persona. Tenete a mente una cosa: il nostro obiettivo non è quello di vincere un dibattito, ma di conquistare l’altra persona alla fede nell’unico modo che Dio ha stabilito per ottenere la vita eterna, vale a dire soltanto attraverso Cristo.

 


Estratto da “Non Tutte le Strade Portano in Cielo”
– Clicca sull’immagine per ordinare -

strade-cielo-cover-sito-adimedia