UNA SPERANZA C’È

1,50

I nostri amici ci dicono: “Hai sentito il telegiornale? Hai letto il quotidiano?”, e poi proseguono a descrivere la situazione attuale a livello nazionale o internazionale, con la miriade di problemi che affliggono la nostra umanità. Esprimono le loro opinioni, esternano le loro preoccupazioni, avventurandosi di tanto in tanto anche in qualche previsione. Fatto questo, si fermano. ma ecco che, proprio quando loro finiscono di parlare, iniziamo noi. E che cosa diciamo noi cristiani? Diciamo questo: “Si, è vero; tutto quello che dite è perfettamente vero; i tempi sono difficili, la situazione è caotica, il futuro è buio, ma …. Dio!” – e iniziamo così a parlare loro del vangelo. Il vangelo infatti inizia sempre li dove l'uomo finisce. Le crisi dell'uomo sono le opportunità di Dio.

COD: 3000 Categoria:

Dettagli Prodotto

Descrizione

I nostri amici ci dicono: “Hai sentito il telegiornale? Hai letto il quotidiano?”, e poi proseguono a descrivere la situazione attuale a livello nazionale o internazionale, con la miriade di problemi che affliggono la nostra umanità. Esprimono le loro opinioni, esternano le loro preoccupazioni, avventurandosi di tanto in tanto anche in qualche previsione. Fatto questo, si fermano. ma ecco che, proprio quando loro finiscono di parlare, iniziamo noi. E che cosa diciamo noi cristiani? Diciamo questo: “Si, è vero; tutto quello che dite è perfettamente vero; i tempi sono difficili, la situazione è caotica, il futuro è buio, ma …. Dio!” – e iniziamo così a parlare loro del vangelo. Il vangelo infatti inizia sempre li dove l’uomo finisce. Le crisi dell’uomo sono le opportunità di Dio.

Informazioni aggiuntive
Peso 0.049 kg
Dimensioni 14 × 21 cm
Autore

Pagine

ISBN